header

naples2020 logo

In occasione della XII Assemblea Nazionale SITdA che avrà luogo a Napoli il 27 giugno 2020, la Società Italiana della Tecnologia dell’Architettura promuove il Convegno Internazionale "Il progetto nell’era digitale. Tecnologia, Natura, Cultura", organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Architettura - DiARC dell'Università di Napoli Federico II il 25 e 26 giugno 2020. Il Convegno rappresenta l’occasione per un confronto ampio e aperto fra studiosi, ricercatori e progettisti, interessati a riflettere criticamente sull’attuale contesto socio-tecnico per prefigurare strategie, visioni e azioni finalizzate a innovare la cultura del progetto per l’ambiente costruito nell’era digitale, nella prospettiva di un ritrovato equilibrio tra Tecnologia, Natura e Cultura.
Per favorire tale confronto, la SITdA lancia una call for paper su questi temi finalizzata a raccogliere contributi teorici, metodologici e di ricerca rappresentativi del dibattito contemporaneo.

La scadenza per la presentazione degli abstract è il 15 novembre 2019.

link al sito del Convegno

"Nel pomeriggio di giovedì 25 luglio è venuto a mancare Pierangelo Cetica già ordinario di Tecnologia dell’Architettura e poi di Progettazione Ambientale, preside della Facoltà di Architettura dell'Università di Firenze e direttore del Dipartimento di Processi e Metodi della Produzione Edilizia.
 Cetica è stato professore, maestro e amico di molti di noi e insieme con lui abbiamo perso un testimone importante della storia della nostra facoltà.
 Una storia iniziata con il padre professor Aurelio Cetica che era stato un architetto importante per Firenze e che aveva spinto il figlio a diventare ingegnere perché voleva che le competenze di architetto e ingegnere fossero unite, in una visione che prefigurava già il ruolo della Tecnologia dell'architettura come poi è stato sviluppato nella nostra facoltà. 
Pierangelo 25 anni fa fu tra i fondatori e il primo direttore del Centro di Ricerca Interuniversitario ABITA, (Architettura Bioecologica e Innovazione Tecnologica per l'Ambiente) perché seppe cogliere prima di molti altri le istanze ambientaliste e di sostenibilità, anche se allora non si usava questa parola, facendo della Facoltà di Architettura di Firenze un centro propulsivo di queste tematiche e un coordinamento che è rimasto per molti anni riferimento nazionale e internazionale.
 Cetica, nato nel 1931 a Foiano della Chiana, si era laureato in Ingegneria Civile Edile a Bologna con Giovanni Michelucci. Negli anni ’60 è stato protagonista insieme con Pierluigi Spadolini degli sviluppi dell’area tecnologica e del design e negli anni ’70 contribuisce all’affermazione della Scuola Fiorentina che vede la fondazione dell’Istituto di Progettazione per l’Industria e le Tecnologie Speciali, poi confluito nell’Istituto di ricerca architettonica come Unità funzionale di Processi e metodi dell’edilizia industrializzata. Attento osservatore e studioso delle tendenze dell’architettura e dei fenomeni di sviluppo della città, è stato presidente del Centro Internazionale di Studi sul Disegno Urbano e ha mantenuto sempre vivo il suo interesse culturale e scientifico, continuando a scrivere numerosi saggi e a promuovere iniziative sul progetto di architettura e della città.
 Credo che chi lo ha conosciuto come Professore e come collega non possa dimenticare la sua cultura e competenza, la sua pacata ironia, la disponibilità ad ascoltare gli altri e a trovare insieme delle soluzioni di intelligente compromesso.
Pierangelo se ne è andato via silenziosamente, come silenziosamente era andato in pensione, lasciando libri e saggi importanti a testimonianza della sua opera e poi si era ritirato in campagna come facevano i personaggi pubblici della Roma antica, nel loro hortus circondati dall'affetto di familiari e amici. Pierangelo ci lascia un vuoto, una grata memoria e un esempio di equilibrio che ci accompagnerà nel nostro lavoro".
 Marco Sala

logo TECHNE

CALL for papers TECHNE | Special issue 2/2020 "FUTURE SCENARIOS" that will be on-line July 17th, 2020.

Deadlines
Abstract submission: October 11th, 2019
Paper submission: January 24th, 2020

download call

WS ROMA2020

SITdA Formazione e SITdA Giovani promuovono un nuovo Workshop di Progettazione con l'obiettivo di consolidare le reti di relazioni tra i Soci under 40, attraverso un'occasione di sperimentazione delle metodologie e degli strumenti della progettazione tecnologica e ambientale. Il bando, con le modalità di partecipazione, sarà lanciato nel mese di settembre. Sono previsti un primo incontro ad ottobre 2019, a Roma, di presentazione del Disciplinare e visita dell'area di progetto, e tre giorni di lavoro e confronto sui progetti dei concorrenti alla presenza di ospiti internazionali, sempre a Roma, a fine febbraio 2020. La partecipazione è aperta anche a contributi e proposte provenienti da altre aree disciplinari individuabili all'interno delle Società Scientifiche del progetto.
Il Workshop si propone di declinare l'ampio tema della rigenerazione "ribaltando" l'usuale approccio urbano e proponendo pratiche di rigenerazione che partano dal progetto di riqualificazione tecnologica, tipologica ed energetica-ambientale del manufatto architettonico e, segnatamente, di edifici residenziali pubblici. Prendendo spunto dalle sperimentazioni europee di deep retrofit, l'assunto è che si possa innescare un processo di rigenerazione urbana a partire dal miglioramento della qualità dell'abitare dei residenti, operando una riqualificazione degli alloggi pubblici tesa a migliorare, non solo le prestazioni tecnologiche e ambientali degli edifici, ma anche la qualità degli spazi abitati e quindi la felicità degli abitanti. L'abitare sarà, quindi, il tema da affrontare in parallelo, con il duplice obiettivo di sperimentare nuove forme di abitare, nonché strategie per la risoluzione dell'emergenza abitativa e la riqualificazione delle periferie e dei quartieri degradati secondo principi di inclusione sociale e garanzia di accessibilità e servizi.

settimanaItaliaCina pic

Nell'ambito della ricerca Italia-Cina, dieci anni di cooperazione, promossa dal MIUR, si informano i Soci che, dal 28 al 31 ottobre 2019, si svolgerà l'annuale Settimana Cina-Italia dell'Innovazione, della Scienza e della Tecnologia, in programma nelle città di Pechino e Jinan. In relazione a tale evento sono previsti seminari tematici, tavoli di networking, incontri one-to-one e una azione di promozione istituzionale sotto l'egida dei rispettivi Governi, che scandiranno il ritmo del programma di cooperazione bilaterale, avviato dieci anni fa tra Italia e Cina per valorizzare i sistemi innovativi di ricerca e impresa. La Settimana dell'Innovazione avrà quest'anno un particolare rilievo anche grazie agli accordi siglati nell'ambito del Memorandum of Understanding, firmato in occasione della visita del Presidente cinese Xi Jinping in Italia e in vista del cinquantesimo anniversario delle relazioni diplomatiche nel 2020.
In occasione della manifestazione, si svolgeranno inoltre le finali della Best Start-up Showcase Entrepreneurship Competition, che ha visto dall'inizio dell'anno 90 start-up impegnate in un percorso selettivo di esplorazione del contesto cinese. Infine, in occasione del decimo anniversario del Forum, sarà allestita un'area espositivaper presentare i risultati della cooperazione tra istituzioni e imprese italiane e cinesi.
Possono partecipare le imprese e tutti i soggetti pubblici e privati (centri di ricerca, università, cluster tecnologici nazionali, imprese e start-up, distretti innovativi, parchi scientifici e tecnologici, associazioni di categoria, etc.) con una sede in Italia, attivi nell'innovazione di prodotto e processo o nella ricerca scientifica e tecnologica, e che hanno interesse a confrontarsi con potenziali partner della Repubblica Popolare Cinese.
La partecipazione alla manifestazione, agli incontri one-to-one e alle sessioni di lavoro è gratuita ma è subordinata alla compilazione del modulo di registrazione.
Per partecipare alla Settimana è necessario compilare ilmodulo di iscrizione pubblicato sul sito di Città della Scienza: http://machform.cittadellascienza.it/view.php?id=158198
La data di scadenza per l'iscrizione alla manifestazione è fissata:
  -  al 31 luglio 2019 per chi vuole proporre un intervento nei seminari tematici;
-    al 27 settembre 2019 per coloro che sono interessati a partecipare agli incontri one-to-one.
Momento centrale di una piattaforma di cooperazione permanente tra i due Paesi, la Settimana è promossa in Italia dal MIUR, in sinergia con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale; dalla Regione Campania per il SIEE (Sino-Italian Exchange Event), ed è coordinata dalla Città della Scienza di Napoli, in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche, Confindustria, i Cluster Tecnologici Nazionali, le principali Università e Centri di Ricerca Italiani, e Campania NewSteel e PNI Cube per il programma delle start-up. Da parte cinese, il programma è promosso dal Ministero della Scienza e della Tecnologia (MoST) e coordinato dal Beijing Municipal S&T Commission, e dall?International Technology Transfer Network per il programma start-up, oltre che dal Beijing Association for Science and Technology-BAST per il SIEE, a sua volta membro della Chinese Association for Science and Technology - CAST.

Web Managing Board | Regolamento | Mappa del Sito | © SITdA Societa' Italiana della Tecnologia dell'Architettura | dArTe, Salita Melissari, 89124 Reggio Calabria ITALY